Martedì, 17 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
OMICIDIO RACITI

La Cassazione
conferma 8 anni a Speziale

speziale raciti, Sicilia, Archivio, Sport

La Cassazione ha confermato la condanna a otto anni di reclusione per Antonino Speziale, accusato dell'omicidio preterintenzionale dell'ispettore di polizia Filippo Raciti. La sentenza è ora definitiva.

La Cassazione ha confermato la condanna anche nei confronti dell'altro ultrà etneo che era assieme a Raciti la sera dei disordini per la partita Catania-Palermo, Daniele Micale, che in appello aveva ricevuto una condanna a 10 anni per omicidio preterintenzionale, più un anno per resistenza a pubblico ufficiale. Antonino Speziale era stato accusato dell'omicidio preterintenzionale di Raciti per aver scagliato un lavello contro l'ispettore capo di polizia durante gli scontri dopo la partita di calcio Catania-Palermo del 2 febbraio 2007, tenutasi allo stadio Massimino. In primo grado Speziale, allora minorenne, venne condannato a 14 anni dalla sezione dei minori del tribunale di Catania. In appello, la corte aveva ridotto la condanna a otto anni, proprio perché all'epoca l'imputato non era maggiorenne. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook