Sabato, 22 Settembre 2018
NEL CATANESE

Pensionato uccide
un 27enne

mascali, Sicilia, Archivio

Un uomo di 27 anni, Roberto Grasso, è stato ferito mortalmente la notte scorsa in un fondo agricolo di Puntalazzo di Mascali, nel Catanese. A sparare è stato il proprietario del terreno, un pensionato di 69 anni, Giuseppe Caruso, con una pistola legalmente detenuta, che è stato arrestato da carabinieri. L'uomo ha spiegato di essere stato vittima di diversi furti e di avere sparato per difendere la sua proprietà da un ladro. Caruso è accusato di omicidio volontario. 
Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Giarre e del reparto operativo del comando provinciale di Catania, Caruso era "esasperato" per diversi furti subiti nella sua campagna. Per questo la notte scorsa si sarebbe appostato nel fondo, nella speranza di cogliere il ladro in flagranza di reato. All'arrivo di Grasso gli ha intimato l'alt e, sostenendo di avere agito "per difendersi", gli ha sparato tre colpi al torace con una pistola calibro 7,65, legalmente detenuta. Il 27enne è rimasto gravemente ferito e il primo a soccorrerlo è stato proprio il pensionato che ha avvertito i carabinieri. In ambulanza Grasso è stato condotto d'urgenza all'ospedale Cannizzaro di Catania, dove è deceduto alcune ore dopo il ricovero. Caruso è stato arrestato in flagranza di reato per tentativo di omicidio, e dopo la morte dell'uomo che aveva ferito gli è stato contestato l'omicidio. Le indagini dei militari dell'Arma sono coordinate dalla Procura di Catania.

Un uomo di 27 anni, Roberto Grasso, è stato ferito mortalmente la notte scorsa in un fondo agricolo di Puntalazzo di Mascali, nel Catanese. A sparare è stato il proprietario del terreno, un pensionato di 69 anni, Giuseppe Caruso, con una pistola legalmente detenuta, che è stato arrestato da carabinieri. L'uomo ha spiegato di essere stato vittima di diversi furti e di avere sparato per difendere la sua proprietà da un ladro. Caruso è accusato di omicidio volontario. 

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Giarre e del reparto operativo del comando provinciale di Catania, Caruso era "esasperato" per diversi furti subiti nella sua campagna. Per questo la notte scorsa si sarebbe appostato nel fondo, nella speranza di cogliere il ladro in flagranza di reato. All'arrivo di Grasso gli ha intimato l'alt e, sostenendo di avere agito "per difendersi", gli ha sparato tre colpi al torace con una pistola calibro 7,65, legalmente detenuta. Il 27enne è rimasto gravemente ferito e il primo a soccorrerlo è stato proprio il pensionato che ha avvertito i carabinieri. In ambulanza Grasso è stato condotto d'urgenza all'ospedale Cannizzaro di Catania, dove è deceduto alcune ore dopo il ricovero. Caruso è stato arrestato in flagranza di reato per tentativo di omicidio, e dopo la morte dell'uomo che aveva ferito gli è stato contestato l'omicidio. Le indagini dei militari dell'Arma sono coordinate dalla Procura di Catania.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X