Venerdì, 21 Settembre 2018
CATANIA

Scomparso figlio
di un poliziotto
Appello su Facebook

 Da due giorni non si hanno più notizie di un ragazzo di 20 anni, Erich Pinazzo, studente di medicina all’Università di Catania e figlio di un poliziotto in servizio nel commissariato di Gela (Caltanissetta). E’ scomparso da Catania, dove condivide un appartamento insieme ad altri studenti, martedì scorso. Il padre, Filippo Eugenio Pinazzo, ha lanciato un appello sul suo profilo Facebook: "Mio figlio - ha scritto - manca da due giorni da casa. Chi lo nota chiami il mio numero di telefono 3313703155. Grazie a tutti". Erich non ha portato con sè ne soldi, ne carte di credito ma non è escluso che avesse con sè dei soldi in contanti. Non è la prima volta che sparisce da casa. Era già successo in passato. "Non c'è stato nessun litigio, nessuna discussione, poco prima della scomparsa", ha chiarito il padre, che ha aggiunto: "Non riesco a spiegarmi cosa possa essergli accaduto. Qualcuno sostiene di averlo visto martedì pomeriggio a Gela. Non escludo che sia ritornato a Catania". In ogni caso, dovrebbe trattarsi di un allontanamento volontario. Quando è stato visto l’ultima volta, Erich indossava una maglietta bianca, pantaloni a strisce blu e un paio di scarpe da tennis. (AGI)

Da due giorni non si hanno più notizie di un ragazzo di 20 anni, Erich Pinazzo, studente di medicina all’Università di Catania e figlio di un poliziotto in servizio nel commissariato di Gela. E’ scomparso da Catania, dove condivide un appartamento insieme ad altri studenti, martedì scorso. Il padre, Filippo Eugenio Pinazzo, ha lanciato un appello sul suo profilo Facebook: "Mio figlio - ha scritto - manca da due giorni da casa. Chi lo nota chiami il mio numero di telefono 3313703155. Grazie a tutti". Erich non ha portato con sè ne soldi, ne carte di credito ma non è escluso che avesse con sè dei soldi in contanti. Non è la prima volta che sparisce da casa. Era già successo in passato. "Non c'è stato nessun litigio, nessuna discussione, poco prima della scomparsa", ha chiarito il padre, che ha aggiunto: "Non riesco a spiegarmi cosa possa essergli accaduto. Qualcuno sostiene di averlo visto martedì pomeriggio a Gela. Non escludo che sia ritornato a Catania". In ogni caso, dovrebbe trattarsi di un allontanamento volontario. Quando è stato visto l’ultima volta, Erich indossava una maglietta bianca, pantaloni a strisce blu e un paio di scarpe da tennis. (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X