Venerdì, 21 Settembre 2018
CATANIA

Truffa Ue, sigilli
a beni di azienda
che lavora agrumi

gdf catania, sequestro beni, Sicilia, Archivio

 I finanzieri del Comando provinciale di Catania hanno sequestrato beni e disponibilità finanziarie per circa 1,5 milioni di euro nei confronti dell’amministratore della "Sicilfood Srl", ditta che opera nel settore della coltivazione e della trasformazione di agrumi. Il provvedimento è stato adottato nell’ambito dell’attività di verifica del corretto utilizzo dei fondi stanziati dall’Unione Europea per lo sviluppo agricolo. Sono stati sequestrati i saldi di 16 conti correnti (per oltre 250.000 euro), 14 immobili, 21 terreni e quote e/o azioni di cinque società. Secondo quanto accertato, a fronte di un contributo di 4,5 milioni di euro per costruire un laboratorio da destinare alla produzione e allo stoccaggio di succhi di frutta, parte dei fondi è stata destinata a finalità non previste. L’amministratore della società è stato denunciato per malversazione in danno dell’Unione europea. Dalle indagini è emerso che il contributo comunitario, anzichè essere utilizzato per l’acquisizione e installazione dei macchinari da impiegare nella produzione di succhi di frutta e dell’impianto fotovoltaico previsti dal piano d’investimento per ottenere i finanziamenti, era stato impiegato per la gestione ordinaria dell’azienda, come ad esempio il pagamento di fornitori. (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X