Martedì, 28 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio La mamma di Loris portata in Procura
RAGUSA

La mamma di Loris portata in Procura

La mamma di Loris Stival, Veronica Panarello, è uscita dalla sua abitazione con polizia e carabinieri. La donna è salita con il marito su un'auto civetta della polizia.

L'auto della polizia a bordo della quale si trova la mamma di Loris - secondo quanto apprende l'ANSA - è diretta negli uffici della procura di Ragusa.

"E' una cosa inattesa che speriamo si chiarisca presto, lei è sempre stata una mamma perfetta: affettuosa e attenta". Così dei vicini di casa commentano la presenza di polizia e carabinieri che hanno prelevato la mamma di Loris Stival. "E' un doppio dramma - commenta un'altra signora con il marito - per il bambino e anche per lei, noi siamo convinti che lei non c'entri alcunché". (ANSA).

"Nulla di nuovo rispetto a prima: la mia assistita è sentita come persona informata sui fatti. E lo ribadisco non è indagata, meno che mai fermata o arrestata". Lo afferma l'avvocato Francesco Villardita, legale della famiglia Stival, commentando la notizia che la mamma di Loris, Veronica Panarello, è uscita da casa sua accompagnata da polizia e carabinieri. (ANSA).

ore 17,55: La madre di Loris, Veronica Panarello, è appena arrivata in procura a Ragusa dove sarà sentita dal procuratore Carmelo Petralia e dal sostituto Marco Rota. (ANSA)

ore 18,15 "Ritengo opportuno non fare commenti, comunque andranno le cose sarà una brutta storia. Prima di parlare aspetto notizie ufficiali dalla procura di Ragusa". Lo ha detto il sindaco di Santa Croce Camerina, Franco Iurato, commentando gli sviluppi del caso di Loris Stival.(ANSA).

ore 18,30 "Io ho le spalle larghe e sono pronto ad affrontare tutto, se serve a fare luce sulla tragica morte del bambino, ma lasciate in pace la mia famiglia". Lo afferma Orazio Fidone, il 'cacciatore' che il 29 novembre scorso ha trovato il corpo di Loris Stival a Santa Croce Camerina. In piazza l'uomo non vuole commentare gli sviluppi dell'ultima ora del caso spiegando di "non sapere cosa sta succedendo". Intanto il genero Fausto Mandarà, che con lui ha annunciato "le opportune iniziative in sede legale nei confronti di chi ha postato su un social network" il suo nome per un presunto coinvolgimento indiretto nel caso. "Non conosco la signora - aggiunge - e non ho avuto alcun coinvolgimento nell'inchiesta, sono stato sentito come tanti altri, ma sono completamente estraneo a tutta questa vicenda".(ANSA).

L'immagine è comparsa su molti media, ma è 'Chi l'ha visto' ora a sottolineare che il cartello 'Vendesi' esposto sul balcone dell'appartamento in cui Loris abitava in via Garibaldi a Santa Croce Camerina era fissato con delle fascette da elettricista, simili a quelle trovate indosso al piccolo. Il dettaglio appare ben visibile in una foto diffusa dalla trasmissione.(ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook