Sabato, 22 Settembre 2018
COMISO

2 morti e 4 intossicati
in casa di riposo

comiso, morti in casa di cura, Sicilia, Archivio
ospedale generico

Duplice omicidio colposo e lesioni personali: sono i reati ipotizzati, contro ignoti, dalla Procura di Ragusa che coordina le indagini della polizia di Stato sulla morte di due pazienti di una casa di riposo privata per anziani e disabili mentali, la 'Beautiful day' di Comiso.  

Le vittime sono un uomo di 47 anni di Ragusa e una donna di 53 anni di Vittoria. Il primo decesso è avvenuto all'interno della struttura: l'uomo si è sentito male ed è stato avvertito il 118, ma quando l'ambulanza è arrivata il 47enne era già senza vita. A

La donna è morta dopo il ricovero nell'ospedale 'Regina Margherita' di Comiso, dove era stata condotta per una lesione a un piede che si era procurata scivolando, dopo essere stata colta da malore. Alcune ore dopo la paziente, affetta da pancreatite, si è aggravata ed è deceduta nonostante le cure dei medici. Le altre quattro persone colte da malore, tre uomini e una donna, sono invece ricoverate nell'ospedale 'Guzzardi' di Vittoria.

Al momento del ricovero presentavano i sintomi di disturbi alimentari come nausea, vomito e dissenteria. La sera prima avevano cenato con altri ospiti della struttura. Personale dell'Asp 7 e agenti del commissariato della polizia di Stato di Comiso e della squadra mobile della Questura hanno sequestrato cibo e farmaci su disposizione della Procura di Ragusa. 

"Ritengo di potere escludere che la morte dei due nostri ospiti sia legato a un avvelenamento da cibo: facciamo la spesa settimanalmente, per non lasciare giacenze, da anni nello stesso supermercato". Lo afferma Giovanni Salerno titolare della casa di riposo di Comiso dove sono morti due degenti, un 47enne e una 53enne, mentre altri 4, tre uomini e una donna, sono ricoverati in ospedale. Secondo Salerno l'uomo sarebbe deceduto per arresto cardiaco, mentre la donna soffriva di pancreatite. 

I due decessi sono avvenuti ieri, ma la notizia si è appresa soltanto oggi. E' lo stesso Salerno a confermare la tempistica: "i sintomi si sono manifestati dopo la cena". Il menù di sabato sera prevedeva mozzarella e insaccati. "Compro il prodotto caseario - sottolinea il responsabile della casa di riposo - sempre nello stesso supermercato: le mozzarelle sono imbustate una a una, e a lunga scadenza. Poi i pazienti sono liberi di uscire e possono mangiare tutto quello che vogliono prima di rientrare. Però ritengo di potere escludere - aggiunge - anche sentendo pareri dei medici che i due decessi siano collegati all'alimentazione. Certo tutto può essere, ma credo siano da collegare a altre patologie pregresse: l'uomo è morto per arresto cardiaco, la donna per i postumi di una pancreatite". Su dieci persone che sabato hanno cenato nella casa di riposo due sono morte e quattro sono state ricoverate per precauzione, mentre altri quattro stanno bene. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X