Mercoledì, 19 Settembre 2018
CATANIA

Scafisti ucraini
fermati dopo sbarco

La Polizia di Stato e la Guardia di Finanza di Catania hanno fermato tre sedicenti ucraini per il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina in relazione allo sbarco di migranti avvenuto nel porto di Catania il 13 giugno scorso. In particolare, Nikolay Mendrik, Demitri Durizki e Vitane Sabro sarebbero componenti dell'equipaggio di una barca a vela di circa 12 metri, salpata dalle coste turche e con a bordo 78 migranti (in prevalenza siriani e afgani). L'intervento di soccorso - dice una nota della procura di Catania - determinato dalle condizioni di pericolo in cui il natante si trovava a causa del sovraccarico dei migranti, è stato operato da un'unità della Guardia Costiera svedese, il pattugliatore "Poseidon", impegnato nel Mediterraneo nel dispositivo "Triton", con a bordo un militare della Guardia di Finanza, in qualità di "liason officer Frontex" e con funzioni di collegamento. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook