Sabato, 22 Settembre 2018
CATANIA

Omicidio in un pub
Fatta luce
dopo undici anni

catania, clan santapaola, Sicilia, Archivio

Dario Caruana di 37 anni è stato arrestato dalla polizia su ordine di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del tribunale per l’omicidio di Salvatore Di Pasquale, 35 anni, detto "Giorgio Armani", ucciso a Catania il 29 aprile del 2004 in un pub in via Galermo. Secondo l’accusa, Caruana ha commesso il delitto assiene Salvatore Guglialmino e altri complici non ancora identificati. L'agguato secondo gli inquirenti si inquadra in una faida interna alla cosca mafiosa Santapaola-Ercolano, tra il gruppo che faceva capo a Nino Santapaola detto "Ninu 'u pazzu" e a Alfio Mirabile, e una frangia che si riferiva alla famiglia Ercolano-Mangion. I contrasti, sorti nel 2003, erano dovuti a all’accaparramento delle estorsioni cui erano sottoposte aziende della zona industriale di Catania e all’intenzione degli Ercolano di fermare il protagonismo che Nino Santapaola andava assumendo nell’ambito dell’organizzazione. Nino Santapaola, peraltro, aveva promosso Alfio Mirabile, suo cognato, poi morto nel 2010, al rango di reggente. L’omicidio di Salvatore Di Pasquale di Pasquale costituiva una risposta a un attentato contro Mirabile compiuto qualche giorno prima. (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X