Venerdì, 21 Settembre 2018
CATANIA

La licenza dello stadio
consegnata in Questura

Il presidente Antonio Pulvirenti ha consegnato alla questura di Catania la licenza personale che permetteva alla società Rosso-Azzurro di disputare le gare del campionato di Serie B di calcio nello stadio Angelo Massimino. La restituzione è avvenuta tramite un suo rappresentate legale sabato scorso. La questura di Catania aveva già avviato l'iter per il ritiro della licenza dopo l'inchiesta su un presunto acquisto di partite di calcio. Intanto si è appreso che l'ad Pablo Cosentino uscirà ufficialmente dal calcio Catania a partire dall'1 luglio. Il contratto che lo lega alla società scadrà infatti domani e non sarà rinnovato.

INtanto, si è concluso l'interrogatorio dell'Ad del Catania Pablo Cosentino che ha risposto alle domande del gip Digiacomo. Mentre l'imprenditore Giovanni Luca Impellizzeri si è avvalso della facoltà di non rispondere. 

"Non so nulla di combine, sono estraneo a tutti i fatti che mi contestate, se lo avessi fatto sarei stato un folle e se lo ha fatto Pulvirenti è un folle lui". Lo ha detto l'amministratore delegato del Calcio Catania, Pablo Cosentino, nell'interrogatorio al gip. "Non conosco nessuno degli altri indagati - ha aggiunto - tranne Delli Carri col quale avevo rapporti di lavoro". (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X