Sabato, 26 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Otto migranti minori ottengono licenza media
CATANIA

Otto migranti minori
ottengono licenza media

licenza media, migranti, mineo, Sicilia, Archivio

Otto minori extracomunitari non accompagnati ospitati a Mineo dal Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) hanno conseguito la licenza di scuola media inferiore. Lo rende noto il Consorzio Sol Calatino, che gestisce la rete nella quale rientra lo Sprar. I giovani hanno frequentato le lezioni serali presso in un'aula di Palazzo Ballarò messa a disposizione dall'amministrazione comunale. Il percorso formativo che hanno seguito, al quale hanno preso parte anche diversi giovani del paese che tempo avevano abbandonato gli studi dell'obbligo, è stato promosso dalla Sol Calatino, dalla sede del Centro territoriale per l'Istruzione ed Educazione degli adulti "Alessio Narbone" di Caltagirone e dal Comune di Mineo. "L'anno scolastico appena concluso - ha ricordato la docente di Italiano, Storia e Geografia Fortunata Scavo - mi ha consentito di vivere un'esperienza straordinaria di crescita e formazione sia dal punto di vista professionale che umano. Ho riadattato i tempi e i ritmi del programma perché ciò richiedevano i miei alunni. Porterò per sempre nel mio cuore e nella mia mente questo straordinario anno scolastico".

"Abbiamo vissuto un'esperienza ricca di soddisfazioni - ha argomentato il coordinatore dello Sprar Mineo minori Antonio Gambuzza - per l'équipe che mi onoro di coordinare, in conformità alle linee guida del Servizio Centrale del sistema di protezione Sprar. Ogni giorno abbiamo accompagnato e supportato i nostri ragazzi nel condurre a termine questo gravoso impegno, consapevoli di restituire loro un'opportunità fondamentale". "La scuola - hanno evidenziato Paolo Ragusa e Rocco Sciacca, quest'ultimo coordinatore dei progetti Sprar per la Sol Calatino - si è rivelata ancora una volta un fondamentale vettore di integrazione ed interazione con il territorio e la popolazione italiana. La presenza dei migranti è stata fondamentale per la formazione delle classi e quindi per consentire a diversi adulti menenini di ottenere la licenza media". (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook