Lunedì, 24 Settembre 2018
SIRACUSA

Due operai morti
al Petrolchimico

operai morti, priolo, Sicilia, Archivio

Incidente mortale sul lavoro stamane intorno alle 11 nel polo petrolchimico di Priolo Gargallo (Siracusa): due operai trentenni di un'azienda metalmeccanica dell'indotto stavano effettuando lavori di manutenzione quando sembra siano caduti in un pozzetto. Sul posto sta arrivando il magistrato che ha già disposto il sequestro dell'area.

Sono Salvatore Pizzolo, 37 anni, e Michele Assente, 33 anni, i due operai morti nella Raffineria di Priolo. Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente. I sindacati hanno proclamato per domani lo sciopero generale, al quale aderiranno tutte le categoria impegnate nella Raffineria e nell'indotto. (ANSA). 
APE/ S45 QBKS

Sono Salvatore Pizzolo, 37 anni, e Michele Assente, 33 anni, i due operai morti nella Raffineria di Priolo. Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente. I sindacati hanno proclamato per domani lo sciopero generale, al quale aderiranno tutte le categoria impegnate nella Raffineria e nell'indotto. 

Salvatore Pizzolo e Michele Assente, i due operai morti a Priolo, intorno alle 10.30 stavano effettuando la manutenzione di un pozzetto della rete fognaria nell'impianto di etilene della Versalis, azienda del gruppo Eni. Per cause da accertare un operaio sarebbe caduto nel pozzetto, seguito dall'altro che avrebbe tentato inutilmente di afferrarlo. I colleghi e gli addetti alla sicurezza li hanno recuperati e hanno provato a rianimarli con un massaggio cardiaco ma la caduta e le esalazioni sono risultate fatali. Il trentatreenne Michele Assente, di Siracusa, sarebbe presto diventato padre di un bimbo. (ANSA).

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X