Mercoledì, 19 Settembre 2018
VITTORIA

Bastonati e accoltellati per 30 euro, aggressore denunciato

aggressione, Debito non pagato, vittoria, Sicilia, Archivio
Polizia Vittoria

Vittoria - Se la caveranno in una settimana e in dieci giorni, padre e figlio, di 45 e 22 anni, aggrediti da un conoscente a cui avevano chiesto la restituzione di un prestito di trenta euro. L'uomo ha riportato una contusione cranica, abrasioni al volto e il distacco di un’unghia della mano; al ragazzo, invece, è stata diagnostica una contusione cranica facciale ed una ferita da arma da taglio al braccio sinistro. Dopo l'aggressione è scattato l'allarme e la volante del Commissariato di Vittoria ha raggiunto in pochi minuti l'abitazione in cui si era verificata la lite, appurando che l'aggressore si era dato alla fuga. Gli agenti hanno avviato le indagini del caso, ricostruendo l'accaduto. L'identificazione dell'uomo non è stata affatto facile perché padre e figlio, sotto choc, non erano in condizione di rispondere in modo compiuto alle domande dei poliziotti. Alla fine, comunque, il quadro è stato ricostruito. Da quanto raccontato dalle vittime è emerso che padre e figlio si erano recati nell’abitazione di un loro conoscente dal quale vantavano un credito di trenta euro. L'uomo, però, non era dello stesso parere ed ha reagito violentemente, sferrando calci, pugni, bastonate ed anche con una staffilata al braccio del più giovane dei due creditori. Gli agenti raccolti i dati si sono messi alla ricerca del feritore, che è risultato essere un uomo di 25 anni noto alle forze di Polizia. Il feritore è stato, alla fine, rintracciato ed identificato dalla Polizia Scientifica. A conclusione degli accertamenti è stato denunciato per lesioni personali aggravate dall’uso di un’arma da taglio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook