Venerdì, 21 Settembre 2018
SANTA CROCE CAMERINA

Spaccio di droga, tre in arresto

arresti carabinieri, santa croce camerina, spaccio droga, Sicilia, Archivio
Spaccio di droga, tre in arresto

Santa Croce Camerina - Sono incappati in un posto di blocco dei carabinieri e ne sono usciti in manette. A bordo della Fiat Punto su cui si trovavano, i carabinieri hanno scovato trenta grammi di cocaina. La "roba" era stata nascosta con cura, ma i militari l'hanno trovata ugualmente: era stata occultata in un'intercapedine accanto al piantone dello sterzo. In manette sono finiti tre vittoriesi: Antonino Di Modica, 43 anni, il figlio Aurelio, 20 anni, e Giambattista Cinciarella, anch'egli di vent'anni. Solo Antonino Di Modica, però, è finito in carcere: a pesare sono stati i suoi precedenti specifici. Il figlio e l'altro ragazzo, invece, sono stati ammessi agli arresti domiciliari. Per tutti l'accusa è detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Tutto è iniziato quando i carabinieri hanno bloccato tutte le entrate e le uscite del piccolo comune ibleo. In uno dei posti di blocco è incappata la "Punto" con i tre vittoriesi. Ad allertare i militari il fatto che il più grande dei tre aveva precedenti per droga. E' stato, quindi, deciso di effettuare una minuziosa perquisizione dell'utilitaria. I sospetti si sono tramutati in certezza quando, dopo aver proceduto anche a smontare parti dell’autovettura, in un’intercapedine ricavata sotto il piantone dello sterzo, è stato trovato un involucro con circa trenta grammi di cocaina, pronta per essere suddivisa in dosi e quindi spacciata al dettaglio. A questo punto, la perquisizione veniva estesa alle abitazioni dei tre e anche tale attività dava esito positivo, poiché nell’abitazione dei Di Modica veniva rinvenuto un bilancino di precisione ancora intriso di stupefacente. A quel punto, i tre sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Le indagini adesso proseguiranno per individuare la provenienza dello stupefacente e per cercare di capire se i tre arrestati spacciassero autonomamente lo stupefacente o se i servissero, a loro volta, di altri pusher al dettaglio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X