Martedì, 25 Settembre 2018
CATANIA

Modificavano voti universitari, hacker denunciati

catania, hacker, polizia postale, Sicilia, Archivio
Modificano voti universitari, hacker denunciati

Avrebbero offerto le proprie prestazioni a pagamento sul sito www.cercohacker.com. per recuperare password di social network o di account e-mail, installare software spia per carpire i dati di whatsapp, forzare sistemi di sicurezza privati e aziendali riuscendo, persino, a modificare i voti universitari. Per questa ragione la Polizia Postale e delle Telecomunicazioni ha denunciato due persone residenti nell'alto vicentino, rispettivamente di 31 e 25 anni, per accesso abusivo a sistema informatico e installazione di apparecchiature per intercettare o impedire comunicazioni telegrafiche o telefoniche. Il sito era stato attivato nel 2015. L'indagine, durata tre mesi, è stata avviata dalla Polizia Postale di Catania. Gli agenti, su disposizione dell'autorità giudiziaria di Venezia, hanno perquisito le abitazioni degli indagati, apparentemente estranei al mondo dell'informatica, e sequestrato materiale informatico ora al vaglio degli investigatori.

Secondo quanto accertato dalla Polizia Postale di Catania il sito aveva un vero e proprio listino prezzi. Venivano chiesti 160 euro per intercettare Whatsapp e 350 euro per violare una password. In cinque giorni gli hacker avrebbero guadagnato 3.000 euro. Centinaia sarebbero state le richieste di italiani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X