Mercoledì, 17 Ottobre 2018
VITTORIA

Girava in auto con due pistole

Armi in macchina, Arrestato dai carabinieri, pistole, vittoria, Sicilia, Archivio
Girava in auto con due pistole

Vittoria - I controlli notturni, condotti con largo spiegamento di uomini e mezzi, hanno portato i carabinieri ad arrestato un 38enne vittoriese, Giuseppe Battaglia, trovato in possesso di due pistole, che portava con sé in macchina. Le armi erano state ben occultate all'interno del veicolo, ma i militari, al termine della perquisizione, le hanno scovate, sequestrandole. L'uomo aveva con sé anche un coltello a serramanico con una lama di dieci centimetri.

Battaglia è stato fermato per un controllo in via Garibaldi, in pieno centro cittadino. La prima pistola a saltare fuori è stata una Beretta calibro 6,35: era stata posizionata nel vano portaoggetti dello sportello anteriore sinistro. C'erano anche due caricatori. La pistola era pronta per l’uso, visto che i militari hanno riscontrato la presenza di un proiettile in canna. A quel punto, la perquisizione della macchina si è fatta approfondita e così, all'interno del bagagliaio, abilmente occultata, è stata trovata un’altra pistola semiautomatica cal. 9 con matricola abrasa e completa, anch'essa, di due caricatori. La perquisizione è stata allargata anche all'abitazione di Battaglia, ma stavolta le ricerche non hanno portato a nessuna scoperta.

Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro. Le due pistole saranno sesso inviate al Ris di Messina per approfonditi accertamenti tecnico-balistici, al fine di appurare se le pistole siano state utilizzate per commettere reati.

Battaglia è stato accusato di ricettazione e porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere. E' stato, quindi, arrestato e, su disposizione del sostituto procuratore Gaetano Scollo, è stato trasferito nel carcere di Ragusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X