Venerdì, 24 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Furto in una struttura confiscata alla mafia
CANICATTÌ

Furto in una struttura confiscata alla mafia

beni confiscati, canicattì, Sicilia, Archivio
Canicattì

Nuovo furto ai danni della cooperativa sociale "Lavoro e non solo" che a Canicattì (Ag) gestisce una serie di beni confiscati alla mafia. E' stata rubata l'elettropompa sommersa di un pozzo che in contrada Graziano Di Giovanna alimenta di acqua i vigneti di uve da mosto. I beni sono stati confiscati ormai circa dieci anni fa alla famiglia mafiosa dei Guarneri e affidati alla cooperativa che ha trasferito la sede sociale e operativa a Corleone in provincia di Palermo dove gestisce la maggioranza dei beni confiscati. Denuncia alle forze dell'ordine è già stata presentata da Calogero Parisi presidente della cooperativa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook