Venerdì, 21 Settembre 2018
NELL'ENNESE

Esplosivo in casa, un arresto

arresto, ennese, esplosivo, Sicilia, Archivio
carabinieri

Materiale esplosivo e sostanze chimiche che consentono la fabbricazione di ordigni anche di notevole potenza sono stati scoperti dai carabinieri a Centuripe (Enna) in casa di Matteo Longhitano 41 anni, che è stato arrestato per detenzione illegale di aggressivi chimici e di altri congegni micidiali e posto ai domiciliari. Nel garage dell'uomo i militari hanno anche sequestrato confezioni di grossi petardi di genere vietato contenenti polvere pirica e materiale in polvere e liquido che, se combinato chimicamente, consente di fabbricare esplosivi e bombe carta, dicono i militari. In casa Longhitano - dicono gli investigatori - aveva anche palle di piombo e chiodi modificati da inserire all'interno degli ordigni in modo da aumentarne le capacità offensive ed alcuni gusci di uova di gallina con all'interno della polvere la cui natura è ancora da accertare. Le indagini dei carabinieri sono coordinate dal sostituto Procuratore di Enna Francesco Lo Gerfo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X