Domenica, 23 Settembre 2018
STATO-MAFIA

"Massimo Ciancimino
teste inattendibile"

ciancimino, mancino, stato mafia, Sicilia, Archivio
"Massimo Ciancimino" teste inattendibile

"Massimo Ciancimino è inattendibile. Lo dicono anche diverse Procure. E davanti alla commissione Antimafia l'ha detto anche l'ex procuratore di Palermo Francesco Messineo". È dedicata alla scarsa credibilità di Massimo Ciancimino, teste e imputato al processo sulla trattativa Stato-mafia, l'ultima parte delle dichiarazioni spontanee rese dall'ex ministro Nicola Mancino al dibattimento che tenta di far luce sul presunto patto tra istituzioni e clan, in cui risponde di falsa testimonianza. Mancino ha ricordato le alterne vicende giudiziarie del supertestimone Ciancimino, al momento detenuto e sotto processo per calunnia, e le tante menzogne da lui dette, ad esempio sul misterioso personaggio dei Servizi segreti che avrebbe fatto da garante istituzionale della trattativa e che non è mai stato identificato. L'ex ministro ha anche sostenuto di aver denunciato per calunnia Ciancimino, ma che le sue denunce non hanno avuto alcun esito in Procura. (AA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X