Sabato, 22 Settembre 2018
PACHINO (SR)

Quando l’amore saffico finisce in stalking

di
stalking, Sicilia, Archivio
stalking

PACHINO (Siracusa)

Non aveva accettato la fine della loro storia ed aveva iniziato una condotta persecutoria nei confronti dell’ex compagna: pedinamenti, insulti e minacce soprattutto sui social network per denigrare quello che era stato l’amore della sua vita. Gli agenti del commissariato di Pachino hanno eseguito nei confronti di una donna di 28 anni un’ordinanza del gip di Siracusa di misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa e ai luoghi da lei frequentati con l’obbligo a mantenersi ad una distanza minima di 50 metri. Secondo quanto accertato dalla polizia, dopo l’interruzione del rapporto sentimentale, durato cinque anni, l’indagata per circa due mesi si era mostrata gelosa e opprimente, non risparmiando sms e telefonate dal contenuto minaccioso e diffamatorio a qualsiasi ora del giorno e della notte, e spesso utilizzando i social network. 

Frasi offensive e lesive della dignità personale della vittima erano contenute nel profilo social della stalker, che effettuava continui appostamenti e pedinamenti anche quando la vittima si trovava in compagnia dei suoi familiari, o si recava nel luogo di lavoro. L’indagata sul suo profilo social avrebbe scritto frasi offensive e lesive della dignità personale della vittima. Quest’ultima inoltre aveva denunciato che qualcuno aveva creato un profilo social a suo nome che conteneva foto personali con annunci espliciti a sfondo sessuale che avevano indotto molte persone a telefonare, sia di giorno che di notte, alla ricerca di avventure sessuali.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X