Sabato, 22 Settembre 2018
ROMA

Riina, il tribunale di Milano ha chiesto le cartelle sanitarie

riina, tribunale di milano, Sicilia, Archivio, Cronaca
Riina partecipa all'udienza in videoconferenza

Il tribunale di Milano ha deciso l'acquisizione delle cartelle e della relazione sanitaria sullo stato di Totò Riina e ha rinviato all'11 luglio la decisione se disporre una perizia sul boss per stabilirne la capacità di partecipare al processo. Lo rende noto il legale di Riina Luca Cianferoni.

A Milano Riina, dopo l'archiviazione per le minacce a don Luigi Ciotti, è ancora sotto processo per le minacce al direttore del carcere di Opera. "Si tratta di un passaggio importante - spiega il legale - che dimostra l'indipendenza della giurisprudenza dalle sollecitazioni mediatiche nei confronti dell'imputato. Una giurisprudenza che cerca di applicare correttamente il codice. Questa è civiltà giuridica"."Riina, infatti - spiega ancora - non è incapace psichicamente ma è in una situazione di progressivo e rapido decadimento fisico dovuto alle sue varie patologie".

"Il quesito che si pone il tribunale di Milano - aggiunge il legale del boss Luca Cianferoni - è lo stesso sollevato dalla Cassazione e cioè se sia corretto e rispetti la dignità della persona la situazione in cui versa Totò Riina". "Nel caso del tribunale di Milano ci si domanda se siano compromesse le capacità dell'imputato di partecipare al processo". "Riina ormai - prosegue l'avvocato - non riesce a parlare e quando lo fa è quasi impossibile capire ciò che dice. In una delle ultime udienze a cui ha preso parte non è stato neppure in grado di reggere la cornetta con cui era collegato".

"Oggi il tribunale di Milano, dove Riina è stato rappresentato dall'avvocato Mirko Perlino, ha posto un punto di civiltà giuridica - conclude Cianferoni - ciò significa che la questione Riina non è chiusa definitivamente come qualcuno si è affrettato a dichiarare dopo la sentenza della Cassazione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X