Domenica, 23 Settembre 2018
PALERMO

Regionarie bocciate, ecco perchè

regionarie, Sicilia, Archivio
Regionarie bocciate, ecco perchè

"La richiesta sospensione delle determine di individuazione dei candidati da presentare alla competizione elettorale risulta fondata. Lo statuto si limita a stabilire quindi una generica modalità di candidatura on line". Lo scrive il giudice Claudia Spiga nel provvedimento con quale ha accolto il ricorso di Mauro Giulivi che di fatto sospende le elezioni interne del M5S per le candidature".

"L'associazione resistente - spiega il giudice - afferma l'insussistenza di un diritto alla candidatura alle primarie in capo al ricorrente, avendo lo stesso contestato la validità del regolamento che ne disciplina il funzionamento. Deve osservarsi come la procedura di selezione dei candidati da inserire nelle liste alle singole competizioni elettorali, quale strumento propedeutico all'esercizio del diritto di elettorato passivo, costituisce disciplina rimessa alla singola associazione e la conseguente verifica di sussistenza del diritto alla relativa partecipazione, nonché la correttezza del relativo procedimento, va svolta sulla base delle norme che la stessa associazione si è data sul punto". Lo statuto dice che "i candidati saranno scelti tra i cittadini italiani, la cui età minima corrisponda a quella stabilita dalla legge per la candidatura a determinate cariche elettive, che siano incensurati e che non abbiano in corso alcun procedimento penale a proprio carico, qualunque sia la natura del reato ad essi contestato".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X