Sabato, 22 Settembre 2018
TRASPORTI

In Sicilia arriva la cura del ferro

trenitalia, Sicilia, Archivio
In Sicilia arriva la cura del ferro

Rfi investe quindici miliardi di euro in 10 anni in Sicilia e stima un aumento degli occupati di circa 1,5-2 mila persone al mese tra diretto e indotto, quale effetto della 'cura del ferro' nell'Isola. Proprio oggi il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio insieme all'ad di Rfi Maurizio Gentile ha inaugurato un nuovo tracciato sulla linea Palermo - Messina. E' lungo 10 chilometri e collegherà Campofelice di Roccella a Ogliastrillo: è costato 200 milioni di euro e rientra tra gli interventi previsti per il raddoppio della linea Fiumetorto - Castelbuono, che conta un investimento di 940 milioni di euro e che a fine anno, con l'entrata in servizio anche del secondo binario, collegherà Campofelice a Cefalù, nel palermitano. La rete regionale siciliana, infatti, è oggetto di interventi di potenziamento infrastrutturale e tecnologico programmato da Rfi, gestore dell'infrastruttura, che hanno l'obiettivo di ridurre i tempi di viaggio, migliore gli standard di regolarità, puntualità e sicurezza nell'Isola. A lavori ultimati, Rfi conta di collegare in 45 minuti Catania a Messina (oggi si impiega un'ora e 10 minuti) e in un'ora e 44 minuti Catania a Palermo (oggi servono due ore e 44 minuti), e Messina a Palermo, via Catania, in 140 minuti. Gli interventi sulla linea Palermo-Messina riguardano i lavori anche già partiti per il raddoppio e velocizzazione dei tratti Palermo - Fiumetorto e Messina - Patti; mentre a gestire quest'ultima tratta (Fiumetorto-Messina) sarà il sistema di comando e controllo (SCC), con posto centrale nella stazione di Palermo. Nell'elenco delle opere c'è pure il collegamento veloce Palermo-Catania-Messina, che prevede un investimento da 8 mld, e incluso nel Corridoio europeo TEN-T Scandinavo-Mediterraneo che attraversando l'intera dorsale italiana, parte da Helsinki e arriva in Sicilia. A far parte della 'terapia' del ferro gli interventi sulla linea Messina-Catania, nei tratti Catania-Fiumefreddo e Messina-Giampilieri, già oggetto di raddoppio; Fiumefreddo-Letojanni, che conta un investimento da 870 mln e che sarà avviato a breve, e Letojanni-Giampilieri, in corso di progettazione. Gli interventi sulla linea Catania - Palermo, invece, riguardano: il bando di gara per il tratto di 37 chilometri fra Bicocca- Catenanuova e l'attivazione di un primo binario veloce nel 2020 mentre la conclusione dei lavori è stimata al 2022. Prevista pure la realizzazione del tratto Catenanuova-Fiumetorto, per ora in fase di progettazione, che nel 2024 consentirà di avere un binario velocizzato sull'intera linea Catania-Palermo. Nel capoluogo enteo, con un investimento di 100 mln di euro, è stata potenziata la metropolitana, a luglio scorso, è stato attivato il nuovo tratto fra Ognina e Catania Centrale; il progetto prevede anche il raddoppio fino a Catania-Acquicella e l'interramento di una linea nei pressi dell'aeroporto, con il duplice obiettivo di aprire la città al mare, togliendo la barriera della linea ferroviaria, che divide in due Catania, e consentire l'allungamento della pista dell'aeroporto di Fontanarossa. Sul versante opposto dell'isola, infine, a Palermo, a dicembre dovrebbero concludersi i lavori del passante ferroviario, che collegherà la stazione centrale all'aeroporto Falcone Borsellino passando per le 20 stazioni dell'area urbana inserite nel percorso e conta su un investimento di 1,1 miliardi di euro. Sempre a Palermo, Rfi ha investito altri 250 mln di euro per la chiusura dell'anello ferroviario. A completare il quadro degli investimenti della 'cura del ferro' per la Sicilia, sono i lavori per la velocizzazione tra Palermo e Agrigento, che ammontano a circa 160 mln di euro; e i cantieri saranno completati entro la fine dell'anno.(ANSA)

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X