Mercoledì, 26 Settembre 2018
RAGUSA

Arrestato un ladro seriale

Furti su auto in sosta, ladro seriale, ragusa, Sicilia, Archivio
Arrestato un ladro seriale

Ragusa - Girava per le strade del capoluogo alla ricerca di auto in sosta con oggetti lasciati sui sedili. La sua preferenza erano le borse, ma non disdegnava neppure altri oggetti purché avessero un certo valore. Alla fine, la sua attività è stata interrotta dalla Polizia, che lo ha individuato e gli ha notificato l'ordine di custodia cautelare ai domiciliari firmato dal gip di Ragusa.

La lunga serie di furti a bordo di autovetture aveva finito con il creare non poco timore tra i ragusani. Adesso, l'autore è stato smascherato. Importanti si sono rivelate le immagini riprese da alcuni sistemi di videosorveglianza, ma fondamentale è stata la testimonianza di una donna che lo aveva visto all'opera. Questa lo ha riconosciuto senza alcuna ombra di dubbio, consentendo agli agenti della sezione Volanti della Questura di chiudere le indagini. L'arrestato è Gaetano Catania, 33 anni, ragusano. Dovrà rispondere di furto aggravato e continuato e danneggiamenti.

I poliziotti hanno appurato che l'uomo si manteneva nella zona prescelta aspettando il momento opportuno per agire indisturbato e appena possibile iniziava a forzare la portiera ed i finestrini dell’auto prescelta. Nel caso in cui non riusciva nell’intento, senza alcuno scrupolo, con una pietra o altro materiale recuperato in zona, distruggeva il finestrino, prelevava la borsa e scappava con la refurtiva. Con questo modus operandi, si è reso responsabile di una serie di furti.

Le indagini sono partite dall'esame delle immagini riprese da varie telecamere. Una di queste aveva immortalato in parte un soggetto, travisato, che dopo aver forzato invano la portiera di un'utilitaria, con una grossa pietra, mandava in frantumi il finestrino dell’auto, accedendo all'abitacolo da cui trafugava una borsa. Il danno per la vittima risultava nell’occasione di alcune centinaia di euro in contante oltre ai danni riportati sull’autovettura.

Nonostante fosse parzialmente travisato, i poliziotti delle Volanti sono riusciti a riconoscere senza dubbi Gaetano Catania, già noto per i suoi numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. L’intuizione è stata poi confermata da un’altra vittima che aveva visto materialmente l'uomo agire con le stesse modalità su un’altra autovettura. E questa testimone ha riconosciuto il Catania senza alcun dubbio.

Gli elementi raccolti sono stati trasmessi al sostituto procuratore Santo Fornasier, titolare delle indagini, che ha richiesto al gip l'emissione di una misura cautelare. Richiesta accolta dal giudice delle indagini preliminari che ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. Rintracciato, Gaetano Catania è stato portato in Questura, dove gli è stata consegnata l'ordinanza. Quindi, è stato portato nella sua abitazione in stato di arresto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X