Martedì, 23 Ottobre 2018
CATANIA

La Guardia di Finanza confisca beni per 9 mln a due esponenti del clan Laudani

Francesco Costantino, Omar Scaravilli, sequestro beni, Sicilia, Archivio
guardia di finanza

La guardia di finanza di Catania ha eseguito due decreti di confisca beni, per complessivi 9 milioni di euro, emessi dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale, su richiesta della Procura distrettuale ad altrettanti presunti appartenenti al clan Laudani.

Uno, per 8 milioni di euro, riguarda Francesco Costantino, di 57 anni, ritenuto esponente del clan Laudani, e l'altro, per un milione di euro, nei confronti di Omar Scaravilli, di 37 anni.

Il Tribunale ha disposto la misura della sorveglianza speciale per tre anni e ordinata la confisca dei beni oggetto del predetto sequestro anticipato, eseguito nel 2016, che riguarda complessivamente: 25 immobili, 2 terreni, 2 attività aziendali, 2 autoveicoli, 2 motoveicoli e 9 rapporti finanziari.

I due decreti sono stati eseguiti da militari del Nucleo Polizia Economica Finanziaria di Catania. Il patrimonio sarà affidato alla gestione dell'Agenzia Nazionale per i beni confiscati. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X