Giovedì, 17 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
INCIDENTI

Centauro morì per una buca, il Comune di Messina condannato a pagare 1,6 milioni

di

Un milione e 600mila euro di risarcimento. Che il Comune dovrà pagare ai familiari del povero centauro, il ristoratore di un noto locale del centro Fabio Bonaccorso, che morì un sabato sera, il 10 aprile del 2010, per un maledetto tombino “sprofondato” e un avvallamento.

Una concatenazione diabolica, di cui si racconta in un articolo della Gazzetta del Sud oggi in edicola,  mentre passava con la sua Honda Cbr lungo il viale Regina Elena, vicino al rione Ogliastri. Andava piano, era sempre attento, ma perse il controllo del mezzo finendo contro un’auto in sosta e un cassonetto dei rifiuti. Un impatto mortale proprio per le condizioni in cui versava il manto stradale.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook