Martedì, 18 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, la Cassazione rigetta i ricorsi: confiscati i beni ai Pellegrino
LOTTA ALLA MAFIA

Messina, la Cassazione rigetta i ricorsi: confiscati i beni ai Pellegrino

confisca Pellegrino, messina, Messina Calcestruzi, ricorsi confisca, Domenico Pellegrino, Nicola Pellegrino, Messina, Sicilia, Cronaca
Cassazione

Un altro patrimonio mafioso che passa definitivamente allo Stato. Dopo il rigetto dei ricorsi in Cassazione è diventata infatti definitiva la confisca di una grossa fetta del “tesoro” dei fratelli Nicola e Domenico Pellegrino, che nella metà degli anni 2000 divennero i “re” del cemento in città con la loro impresa, la “Messina Calcestruzzi”.

Un solo dato: "... riusciva ad affermarsi nel mercato cittadino - in maniera tanto rapida da apparire a molti anomala - ed andava sempre più consolidando la sua posizione, fino a raggiungere un fatturato di 4,2 milioni di euro nel 2008".

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook