Martedì, 13 Novembre 2018
MESSINA

Barcellona, infiltrazioni mafiose nella ricostruzione del ponte di Calderà: appalto revocato

di

La ricostruzione del ponte di Calderà che sembrava vicina subirà, in coincidenza con la ricorrenza del settimo anniversario del crollo avvenuto nell’alluvione del 22 novembre 2011, un ulteriore e imponderabile ritardo nell’avvio dei lavori.

Il dirigente del Settore tecnico, ingegner Gaetano Schirò, nella qualità di responsabile della Centrale unica di committenza costituita tra i Comune di Barcellona e Merì, ha avviato, a seguito di una interdittiva antimafia pervenuta dalla Prefettura di Messina, la procedura di revoca dell’appalto che era già stato aggiudicato definitivamente ad un raggruppamento di imprese.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X