Mercoledì, 20 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
VIABILITA'

Toninelli visita i cantieri della Palermo-Catania: "I siciliani meritano una mobilità migliore"

viadotto Himera toninelli, Danilo Toninelli, Giancarlo Cancelleri, Sicilia, Cronaca
Il ministro Toninelli in visita al cantiere del viadotto Himera

Il ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli in Sicilia per un sopralluogo sul luogo in cui ha ceduto il pilone dell'autostrada Palermo-Catania e per dare un'accelerata alle opere in cantiere.

"La Sicilia è una delle regioni più importanti, quindi è fondamentale che la presenza dello Stato sia concreta", ha detto arrivando nel cantiere sotto il viadotto Himera. "Io oggi sono qui per fare un sopralluogo e ispezionare i tanti cantieri che sono in corso. Voglio vedere lo stato di avanzamento", dice Toninelli, accompagnato dal leader del M5S in Sicilia Giancarlo Cancelleri e da alcuni deputati come Adriano Varrica.

Dopo la visita al cantiere di Scillato ci sono in programma appuntamenti istituzionali per fare il punto della situazione. "Sono qui per parlare con gli esponenti locali, con il Presidente della Regione, per far sì che ci sia più Stato, più Anas, nella gestione soprattutto delle strade provinciali che sono dissestate. I siciliani meritano una mobilità migliore", ha concluso.

«Voglio capire qual è situazione, poi venite a Roma e io vi accolgo». Così il ministro per le Infrastrutture, Danilo Toninelli, rispondendo alle richieste di alcuni amministratori che lo hanno fermato durante il sopralluogo nel cantiere del viadotto Himera, lungo l’autostrada A19. I sindaci hanno detto al ministro che nell’area ci sono problemi enormi di viabilità.

«Lo Stato vuol aiutare di più i siciliani, la mobilità è fondamentale per spostarsi all’interno e verso il continente. Sono qui per vedere i cantieri e per intervenire nelle strade. Dovremo sicuramente parlare col presidente della Regione. Non è accettabile che in Sicilia ci siano strade colabrodo. Sono qui per fare un sopralluogo, una vera ispezione nei cantieri Anas e Rfi. Lo Stato è tornato, la Sicilia è tra le massime priorità per questo governo».

«Uno dei tavoli più importanti è quello sul codice degli appalti, tra poco ci sarà una prima bozza. L’obiettivo è di semplificare, chiarendo quali sono le norme», ha aggiunto il ministro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook