Martedì, 28 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Treni in ritardo e corse al traghetto: l'odissea di un viaggiatore tra Messina e Calabria
IL RACCONTO

Treni in ritardo e corse al traghetto: l'odissea di un viaggiatore tra Messina e Calabria

Corse a perdifiato per non perdere il traghetto a causa del ritardo dei treni. Un disagio che spesso coinvolge i passeggeri costretti a fare la spola tra Messina e Villa San Giovanni e che un nostro lettore ha voluto raccontare con qualche riga che riportiamo di seguito:

"Veloci ... veloci ..." grida sorridendo la dipendente di Bluferries ai viaggiatori scesi dal Freccia (?) Bianca che doveva arrivare alle 20 a Villa. Balza giù dal treno la signora ultrasessantenne, con un valigione e corre tra passeggeri di tutte le età. Volti preoccupati, fiato corto, novelli Fantozzi che cercano di non perdere l'autobus che li porterà in ufficio.

"Ringrazi il comandante che ha aspettato, invece di protestare ...". Mormora, burbero, un marinaio mentre ritira la passerella, sentendo qualche lamentela. In effetti, sono le 20.25 e il treno è arrivato con 16 minuti di ritardo, quindi, pur venendo di corsa, dagli ultimi vagoni fino all'imbarco, compresa la sosta al chiosco dei biglietti, nemmeno Bolt avrebbe potuto impiegare solo 4 minuti.

Quindi, grazie comandante, grazie Rfi per aver aggiunto la fermata di Gioia Tauro - oltre a quelle di Vibo e Rosarno - un primato per una ... Freccia bianca. Come siete umani voi di Rfi e di Bluferries.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook