Lunedì, 17 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Eruzione Etna, completa riapertura dello spazio aereo a Catania
TOTALE AGIBILITA'

Eruzione Etna, completa riapertura dello spazio aereo a Catania

eroporto catania, eruzione etna, ripaertura, Sicilia, Cronaca
Aeroporto Catania

L’eruzione sull'Etna cala di energia e così è stata disposta la completa riapertura dello spazio aereo sopra Catania, chiuso dalle 13 di ieri. Lo ha deciso l’Unità di crisi della Sac, società che gestisce lo scalo internazionale di Fontanarossa.

All’aeroporto, che è rimasto sempre aperto, si possono comunque verificare ritardi e disagi sui voli in arrivo e in partenza, ma la situazione evolverà
verso una graduale normalizzazione.

La Sac consiglia ai passeggeri di verificare lo stato del proprio volo con le compagnie aeree. Informazioni sull'operatività generale dell’aeroporto sono disponibili sul sito ufficiale dello scalo, www.aeroporto.catania.it e sui profili Facebook e Twitter dell’aeroporto.

Sono stati 3.200 i passeggeri imbarcati o atterrati all’aeroporto di Comiso ieri per la chiusura dello spazio aeroportuale di Catania, disposto dall’Unità di crisi a causa dell’emissione di cenere vulcanica
in atmosfera. L’operatività dello scalo ragusano ha permesso la regolarità, seppur con qualche fisiologico ritardo, evidenziando la piena collaborazione tra aeroporti e la funzionalità del sistema aeroportuale della Sicilia orientale.

«Solo nella giornata di ieri - afferma Renato Serrano Amministratore delegato dello scalo ibleo - sono stati 3.200 i passeggeri movimentati e 14 i voli, tra arrivi e partenze. Numeri vicini al record del 2014, che dimostrano come questo aeroporto regga e anche bene alla prova dei grandi numeri che potrebbero diventare la normalità, prescindendo dalle situazioni di emergenza. Un obiettivo che intendiamo concretizzare presto e per il quale stiamo lavorando intensamente».

Un risultato importante, sottolinea, reso possibile grazie alla fitta collaborazione tra i vertici Soaco - l’Ad Serrano, il presidente Silvio Meli, che hanno agito tramite il consigliere SAC, già presidente della società di gestione dello scalo di Comiso, Rosario Dibennardo - che hanno lavorato in perfetta sinergia. Per gestire l’emergenza, inoltre, la GH Handling ha trasferito personale a Comiso da altri aeroporti.

Nella nota, si sottolinea come nessun disagio sia stato registrato per i passeggeri in transito.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook