Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La Sea Watch ripartita dopo il guasto, rotta verso Catania: i migranti a bordo anche a Messina
ODISSEA IN MARE

La Sea Watch ripartita dopo il guasto, rotta verso Catania: i migranti a bordo anche a Messina

Partita questa mattina dalla rada di Siracusa la Sea Watch 3, rimasta bloccata una settimana in attesa di un accordo Ue sulla destinazione dei 47 migranti a bordo. La nave, scortata da motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza, arriverà nel porto di Catania in mattinata.

La Sea Watch 3 ha lasciato la rada di Santa Panagia, dove era ancorata da venerdì scorso ad un miglio dalle coste siracusane, poco dopo le 5:.0. Intorno alle 2 era stato riparato il guasto al verricello dell'ancora che aveva ritardato la partenza, prevista inizialmente per le 21 di ieri.

Il capo missione SeaWatch3 avrebbe chiesto di partire più tardi per fare riposare l'equipaggio, ma la capitaneria di porto ha ribadito l'ordine di levare le ancore e di dirigersi verso Catania. Ci vorranno oltre tre ore di tempo ancora per l'approdo nel porto etneo: la nave viaggia a una velocità di circa 5 chilometri l'ora.

Intanto la Prefettura di Catania ieri ha attivato tutti i presidi necessari per l'accoglienza della nave nel porto nel capoluogo etneo. A Catania resteranno i 15 minorenni non accompagnati ospiti di apposite strutture, mentre i maggiorenni saranno subito trasferiti con un autobus nell'hot spot di Messina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook