Lunedì, 19 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo

Sant'Agata di Militello, preoccupa una frana sul torrente Inganno

di

La situazione sul vasto fronte di frana apertosi tra giovedì e venerdì scorsi in contrada Oliva, a Sant’Agata Militello, continua a far paura e tenere alta l’attenzione degli enti competenti.

Il movimento franoso, infatti, sembra in continua evoluzione, con spaccature del terreno che ormai hanno superato oltre 10 metri rispetto al primo smottamento di quattro giorni fa.

In aggiunta alla devastazione della strada Serramola – Pileci, ai gravi squarci su tutta l’area, con alcuni edifici ed i terreni di aziende agricole e zootecniche rimaste isolate, a preoccupare adesso è anche la situazione a valle di Oliva, sul torrente Inganno.

Qui infatti lo scivolamento del terreno ha provocato un corposo sversamento di materiale e detriti che hanno formato una vera e propria diga ai margini del corso d’acqua che separa i territori di Sant’Agata Militello ed Acquedolci.

Con il passare dei giorni, riporta la Gazzetta del Sud in edicola, lo scenario di contrada Oliva e delle zone limitrofe si fa sempre più disastroso, con una cospicua presenza di acqua che emerge dal sottosuolo, formando veri e propri laghi in alcune zone del fronte di frana.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook