Venerdì, 22 Febbraio 2019
stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Messina, aveva armi e munizioni in casa: fermato

Nascondeva un’arma da fuoco in un’intercapedine ricavata nel muro perimetrale del ripostiglio, all’interno di un contenitore di plastica con tappo a vite, accanto allo stendibiancheria e ad altri oggetti di uso quotidiano. Per questo è stato fermato Salvatore Bonaffini, messinese di 46 già sottoposto agli arresti domiciliari.

Insieme all’arma, una pistola con tamburo rotante, con alloggiati due bossoli privi di ogiva, c’erano due caricatori e munizionamento di vario calibro. Oltre a tutto l’occorrente per la pulizia: uno scovolo e una bomboletta spray di olio per armi.

I poliziotti della squadra mobile, impegnati nella perquisizione domiciliare a carico dell’uomo, hanno sequestrato tutto e arrestato il 46enne. I reati contestati sono detenzione illegale di arma comune da sparo e munizionamento, nonché evasione. All’arrivo dei poliziotti, infatti, Bonaffini non era in casa, nonostante le precise prescrizioni impostegli dal regime degli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X