Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Attentato dinamitardo a un negozio di Santa Teresa, condanne a 6 anni per due cugini siracusani
GUP

Attentato dinamitardo a un negozio di Santa Teresa, condanne a 6 anni per due cugini siracusani

attentato santa teresa di riva, Christian Terranova, Giuseppe Forte, Messina, Sicilia, Cronaca
L'attentato al Primigi store di Santa Teresa di Riva

Due pesanti condanne in regime di rito abbreviato per l'attentato dinamitardo avvenuto la sera del 5 febbraio 2018 davanti al negozio di abbigliamento "Primigi Store" di Santa Teresa di Riva. Il gup Monica Marino a conclusione dell'udienza preliminare ha inflitto sei anni di reclusione ai cugini siracusani Giuseppe Forte, 43 anni, e Christian Terranova, 28 anni, secondo la Procura rispettivamente il mandante è l’esecutore materiale dell'attentato.

I due furono arrestati dai carabinieri dopo alcuni mesi d'indagine nell'ottobre scorso, con le accuse di devastazione, detenzione e porto di materiale esplosivo in concorso.

Decisive, dopo il primo step dell'indagine, le intercettazioni telefoniche ed ambientali per capire il movente dell'attentato, che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi. I due siracusani erano colleghi dello stesso titolare del negozio di Santa Teresa di Riva, che era stato nominato capo-area per tutta l'area messinese e aveva aumentato il proprio giro di clientela, così da ridimensionare il giro d'affari e le forniture per i negozi gestiti a Siracusa dai due imputati.

Il pm Marco Accolla aveva sollecitato pene più pesanti, 6 anni e 8 mesi per Forte e 10 per Terranova.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook