Mercoledì, 20 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
SANTA MARIA LA SCALA

Auto inghiottita dal mare ad Acireale, dopo 8 giorni trovato il corpo di Enrico Cordella

Adesso c'è la certezza. E' il corpo di Enrico Cordella, 22 anni, l'ultimo disperso della tragedia del 24 febbraio scorso a Santa Maria La Scala, quello ritrovato questa sera.

E' stato localizzato da sommozzatori volontari e da pescatori a poche decine di metri dal lungomare di via del Mulino. La salma è stata recuperata dai sommozzatori dei vigili del fuoco del comando provinciale di Catania e portata a riva con un gommone dove alcuni familiari lo hanno identificato.

Il parroco del rione marinaro, don Francesco Mazzoli, ha benedetto la salma e dato l'estrema unzione a Enrico Cordella. L'indomani della tragedia la guardia costiera ha recuperato a oltre un miglio dalla costa quelli di Margherita Quattrocchi, di 22 anni, e di Lorenzo D'Agata, di 27.

Sembra che il corpo fosse incastrato in uno scoglio a tre metri di profondità. Sarebbe stato proprio don Mazzoli a chiedere ai sommozzatori di fare un'immersione notturna, utilizzando le luci artificiali. Intorno alle 19,30 il corpo è stato individuato e sono scattate le operazioni per il recupero.

Enrico finì in mare in seguito ad un'onda anomala che ha travolto la auto su cui si trovava sul molo del porticciolo della frazione di Acireale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook