Domenica, 18 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
L'ARRIVO ALLE 15

Il presidente cinese Xi Jinping oggi in Sicilia, tappa a Palermo: tutto pronto per la visita

presidente cinese a palermo, Antonella De Miro, Gianfranco Miccichè, Leoluca Orlando, Michele Geraci, Nello Musumeci, Peng Liyuan, Xi Jinping, Sicilia, Cronaca
Il presidente Xi Jinping ieri a Roma

Tutto pronto a Palermo che oggi pomeriggio accoglierà la visita privata del presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping e della moglie Peng Liyuan.

Una visita lampo accompagnata da straordinarie misure di sicurezza e da un notevole dispiegamento di forze dell'ordine chiamate a far rispettare divieti di sosta e di parcheggio nei vari punti della città che saranno toccati dal leader cinese e dalla folta delegazione che lo accompagnerà.

L'aereo presidenziale è atteso all'aeroporto Falcone-Borsellino di Punta Raisi, intorno alle 15,15, dove sarà accolto dal prefetto Antonella De Miro, dal sindaco della città metropolitana di Palermo Leoluca Orlando e dal presidente della Regione Nello Musumeci, subito dopo il presidente Xi Jinping e la moglie andranno a Palazzo dei Normanni, sede dell'Assemblea regionale, per una visita del palazzo e della Cappella Palatina che durerà 37 minuti, secondo il protocollo.

A fare gli onori di casa sarà Gianfranco Miccichè, il presidente dell'Ars. A seguire, il trasferimento nella suite presidenziale dell'hotel Villa Igiea, con alcuni degli oltre duecento collaboratori. La delegazione di accompagnatori sarà divisa tra l'Astoria Palace e il San Paolo Palace. Il resto della permanenza a Palermo è top secret.

E' certa la presenza del sottosegretario al Mise, con delega al commercio estero, Michele Geraci, 52 anni, palermitano, tra i fautori della visita di Xi Jinping a Palermo.

Il presidente cinese potrebbe fare una visita domani mattina presto a Mondello, località balneare palermitana, prima della partenza dall'aeroporto per Nizza, fissata intorno alle 10, da dove si trasferirà nel Principato di Monaco, per ricambiare la visita di stato che il principe Alberto II fece in Cina il 6 settembre 2018.

Un tocco di Sicilia per la cena al Quirinale, offerto marsala al presidente cinese Xi Jinping - Foto

Sul fronte delle misure di sicurezza e della viabilità, sono stati istituiti una serie di divieti di sosta già da oggi e fino alle 14 di domenica 24 nei pressi dell'hotel Villa Igiea, nei quartieri Acquasanta e Arenella, nella zona di Mondello tra le vie dell'Olimpo, viale Venere e piazza Castelforte, nelle aree che si trovano nei pressi di palazzo dei Normanni e degli hotel Astoria e San Paolo Palace.

A far rispettare i divieti di sosta saranno i carri attrezzi dell'Amat che saranno dispiegati nelle zone strategiche. Non sono mancate le proteste dei commercianti della zona che già oggi sono stati costretti a fare i conti con le misure straordinarie adottate per ospitare a Palermo Xi Jinping, la consorte e l'intera delegazione cinese.

"L'avere il presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping scelto la nostra Isola come unica Regione italiana da visitare, a margine del vertice romano, è per noi siciliani motivo di orgoglio - ha commentato Musumeci -. Un desiderio, questo, che già mi aveva anticipato, seppur riservatamente, l'ambasciatore della Cina in Italia Li Ruiyu, nel corso della visita a Palazzo d'Orleans dello scorso febbraio. E già in quell'occasione chiesi al diplomatico di far conoscere al presidente il mio apprezzamento per questa scelta".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook