Lunedì, 28 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, clan di Bagheria: ribaltate le sentenze in Appello, solo 3 assoluzioni
ESTORSIONI

Mafia, clan di Bagheria: ribaltate le sentenze in Appello, solo 3 assoluzioni

11 condannati e 3 assolti, clan di Bagheria, corte d'appello, sentenze ribaltate, Andrea Fortunato Carbone, Francesco Centineo, Francesco Lombardo, Francesco Mineo, Giacinto Di Salvo, Giacinto Tutino, Gigi Omar Modica, Gioacchino Mineo, Giovanni Mezzatesta, Giovanni Trapani, Giuseppe Scaduto, Mario Fontana, Nicolò Eucaliptus, Onofrio Morreale, Paolo Liga, Pietro Liga, Salvatore Lauricella, Silvestre Girgenti, Umberto Guagliardo, Sicilia, Cronaca
Corte d'appello

La sentenza di primo grado era stata quasi un liberi tutti: ora la quarta sezione della corte d’appello di Palermo ribalta le assoluzioni di primo grado e condanna una serie di boss e gregari della cosca di Bagheria, confermando solo tre assoluzioni e infliggendo quasi sessant'anni di carcere in più per una serie di estorsioni.

Rispetto alle decisioni del Gup Gigi Omar Modica, adottate con due diverse sentenze, il 3 e il 14 aprile 2017, sono adesso stati ritenuti colpevoli Gioacchino, detto Gino, Mineo che ha avuto 8 anni; Giacinto Di Salvo, già stato condannato, ma adesso con una pena aumentata a 11 anni, in continuazione con una precedente condanna; Nicolò Eucaliptus, assolto dal Gup, ha avuto invece 8 anni; Giuseppe, detto Pino, Scaduto, 10 anni; Onofrio Morreale, 8 anni e sei mesi; Giovanni Trapani, 8 anni; anche per Pietro Liga sono stati riconosciuti più reati rispetto alla decisione del Gup e per lui la pena è aumentata a 11 anni e mezzo in continuazione; Giacinto Tutino è stato condannato a 4 anni; Francesco Lombardo a 4 anni e 8 mesi, Paolo Liga a 8 anni, stessa pena inflitta ad Andrea Fortunato Carbone.

Il collegio, presieduto da Mario Fontana, che ha emesso la decisione ieri a tarda sera, ha poi confermato le condanne di Francesco Mineo, che dovrà scontare 7 anni, Silvestre Girgenti e Francesco Centineo, che hanno avuto 6 anni e 8 mesi a testa.

Assolti invece, così come in primo grado, Giovanni Mezzatesta, Salvatore Lauricella e Umberto Guagliardo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook