Mercoledì, 22 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
GUARDIA DI FINANZA

Traffico "fantasma" di telefonini, maxi sequestro a Siracusa

Sequestrati beni per 1,3 milioni di euro dalla Guardia di finanza di Siracusa alla «Globalphone» e al suo titolare, ritenuto un evasore totale. Colpiti disponibilità finanziarie, immobili, automezzi e quote societarie. Smascherata una ditta attiva nel commercio online di smartphone, che piazzava sul mercato dell’e-commerce grandi quantità di prodotti tecnologici a prezzi altamente competitivi, ai danni dei concorrenti, nascondendo allo Stato milioni di euro di guadagni.

Dopo un attento esame del profilo fiscale e tributario dell’impresa, operante nella zona sud della provincia aretusea, le fiamme gialle pachinesi hanno riscontrato forti differenze tra quanto rappresentato dalla ditta al Fisco e quanto emerso dai rilievi contabili e bancari. Ricostruiti i reali volumi di ricavi conseguiti dall’impresa, la quale aveva completamente omesso di presentare le dichiarazioni ai fini delle imposte dirette, dell’Irap e dell’Iva.

Denunciato il titolare per omessa dichiarazione e occultamento o distruzione di documentazione contabile. Il sistema di frode consisteva nel piazzare sul mercato online, attraverso la piattaforma Amazon, grandi quantità di prodotti a prezzi competitivi, di molto inferiori a quelli di mercato, grazie all’Iva sulle vendite non versata all’Erario. Oltre 20 mila i cellulari venduti in questo modo. Un illecito guadagno di oltre 8 milioni di euro con un conseguente mancato incasso per lo Stato di quasi di 2 milioni di Iva, oltre 700 mila euro di Irpef e quasi 400 mila di Irap.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook