Mercoledì, 22 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Botte e minacce alle compagne: due fidanzati violenti denunciati a Caltanissetta

Calci, pugni e un tentativo di strangolamento. Compagni violenti a Caltanissetta. La polizia di Stato ha denunciato un 27enne per violenza privata dopo che ha aggredito la fidanzata: la vittima ha raccontato agli agenti che mentre transitava per via Santo Spirito, a bordo dell’auto del compagno, è scoppiata una lite durante la quale il giovane ha tentato di strangolarla, minacciandola e sottraendole il cellulare.

La ragazza, molto scossa e impaurita, si è lanciata dall’auto per cercare aiuto, mentre il giovane si allontanava col mezzo. La vittima, soccorsa da un passante, è stata trasportata all’ospedale Sant'Elia, per essere medicata.

Denunciato anche un 47enne che per gelosia ha preso a calci e pugni la moglie e picchiato un passante che pensava fosse l’amante della donna.  È accusato di violenza privata e lesioni aggravate. La pattuglia è intervenuta in viale Amedeo, presso la villa comunale, dopo la segnalazione di un’aggressione in corso. A far scattare l’ira dell’uomo, il sospetto che la vittima parlasse al telefono con l’amante.

Dopo avere sottratto il telefono alla consorte, si è scagliato contro un altro uomo, che si trovava all’interno della villa comunale insieme ai figli minorenni, al quale la donna si era rivolta per essere difesa, scambiandolo per il suo amante. Dopo l’arrivo della polizia, l’aggressore ha riconosciuto di aver colpito per errore la persona sbagliata al quale ha provocato lesioni al volto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook