Domenica, 17 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Bullismo a Capo d'Orlando, ragazzino costretto da coetanei a spogliarsi: il video diffuso con whatsapp

bullismo, capo d'orlando, whatsapp, Messina, Sicilia, Cronaca

Costretto a denudarsi, filmato e il video della "bravata" diffuso tramite WhatsApp. L’episodio risale al 2018, ma venuto a galla soltanto adesso, e la vittima è un ragazzino di Capo d’Orlando preso di mira dai suoi coetanei.

I genitori del giovane avevano deciso di chiedere aiuto alla polizia che ha aperto un'indagine. E proprio gli uomini del commissariato di Capo d’Orlando, coordinati dalla procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Messina, hanno ricostruito il fatto.

L’adolescente era stato costretto a denudarsi, ripreso con il cellulare e il relativo video era poi stato diffuso tramite WhatsApp. Le testimonianze raccolte e gli accertamenti effettuati sui telefoni posti sotto sequestro hanno fatto piena luce su autori, circostanze e, soprattutto, sulle pressioni e minacce alle quali la vittima era stata sottoposta.

Sui responsabili, tutti non imputabili perché troppo giovani, è stato dichiarato il non luogo a procedere. Così come disposto dal tribunale, la polizia ha cancellato il video e alla distruzione dei cellulari con i quali era stato realizzato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook