Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL DRAMMA

Esplosione di Gela, un’altra vittima dopo 15 giorni di agonia

C’è un’altra vittima nell’esplosione verificatasi lo scorso 5 giugno al mercatino rionale di Gela. Si tratta di Giuseppa Scilio, 64 anni deceduta all'ospedale Civico di Palermo a seguito delle ustioni riportate dopo lo scoppio di una bombola di gas da un furgone adibito alla vendita di polli allo spiedo.

La donna aveva riportato ustioni nel 40 per cento del corpo. Era stata immediatamente trasferita al Civico di Palermo ma le sue condizioni sin da subito erano apparse gravissime. Proprio oggi a Gela, si svolgono i funerale dell’altra vittima, Tiziana Nicastro, anche lei morta dopo nove giorni di sofferenza.

La morte arriva proprio quando il sindaco di Gela, Lucio Greco, ha proclamato il lutto cittadino, dalle 11, 30 alle 13, in concomitanza con i funerali di Tiziana Nicastro, la casalinga di 42 anni, deceduta al Centro Ismett di Palermo per le ustioni riportate nella stessa esplosione.

Le esequie saranno celebrate presso la chiesa San Domenico Savio del Villaggio Aldisio, a pochi metri da luogo dell'incidente.

Il primo cittadino ha disposto che gli enti pubblici, compresi gli edifici scolastici, espongano, in segno di lutto, le bandiere a mezz'asta per l'intera giornata. I titolari di attività commerciali, associazioni e cittadini, sono stati invitati a partecipare al lutto cittadino attraverso la sospensione di ogni attività in segno di raccoglimento e di rispetto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook