Giovedì, 17 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
CORTE D'APPELLO

L'incidente in cui perse la vita Lorena Mangano a Messina, rimesso in libertà Giovanni Gugliandolo

La Corte d'appello accogliendo l'istanza del suo difensore, l'avvocato Pietro Luccisano, ha scarcerato Giovani Gugliandolo, che si trovava agli arresti domiciliari.

La vicenda è quella del processo per la tragedia di Lorena Mangano, la povera studentessa orlandina 23enne travolta e uccisa dall'Audi TT guidata dall'allora finanziere 34enne Gaetano Forestieri nel giugno del 2016, lungo la via Garibaldi.

Gugliandolo, già condannato in appello a 6 anni, è in attesa del processo in Cassazione, che nel giugno scorso proprio per una rivalutazione della sua posizione, è stato rinviato al 4 dicembre prossimo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook