Mercoledì, 11 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Agrigento, lettere di minacce ai magistrati Patronaggio e Vella

agrigento, migranti, minacce, Alessandra Vella, Luigi Patronaggio, Sicilia, Cronaca
Luigi Patronaggio

Due lettere di minacce sono state indirizzate al procuratore Luigi Patronaggio e al gip Alessandra Vella, magistrati che hanno trattato il caso di Carola Rackete.

Nella busta indirizzata al capo dei pm vi era della polvere da sparo, in quella destinata al giudice l’ogiva di un fucile. All’interno, con un messaggio di testo scritto a mano, rivendicazioni legate alle tematiche dell’immigrazione, firmato da una fantomatica sigla di «ultradestra sovranista».

Entrambe le buste sono state bloccate nel centro di smistamento postale di Favara e affidate ai carabinieri della scientifica. Nella stessa struttura, si apprende da fonti vicine alla procura, sono state bloccate altre venti lettere minatorie, di natura e contenuto simili, indirizzati a Patronaggio, destinatario nell’ultimo anno di tantissimi messaggi minatori tanto da essere costretto ad andare in giro con due uomini di scorta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook