Lunedì, 23 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
SITUAZIONE DRAMMATICA

Cuccioli di cane avvelenati a Mistretta, cibo contaminato con veleno per lumache

di

Quattro cuccioli avvelenati, due recuperati e sottoposti a cure veterinarie e infine la madre che, dopo essere stata catturata, è stata condotta in clinica veterinaria a Sant'Agata di Militello. Sembrerebbe un bollettino di guerra, di una guerra spietata combattuta contro animali indifesi. E' successo l'altro ieri nella zona residenziale di Mistretta, esattamente lungo il viale delle Nazioni Unite.

Alcuni componenti dell'Associazione Valle delle cascate, che hanno ricevuto la segnalazione da alcuni passanti, si sono attivati per allertare il servizio veterinario. Sarebbero stati trovati nelle vicinanze bocconi confezionati con veleno per lumache, questo quanto accertato. Non è il primo caso che si verifica e questa guerra notturna contro cani e gatti randagi non fa altro che suscitare dispiacere tra quanti amano gli animali.

Il primo soccorso è stato dato da un veterinario di Santo Stefano di Camastra, la dottoressa Muglia, poi sono subentrati i veterinari dell'Azienda sanitaria provinciale dell'ospedale di Santa Agata che si sono prodigati per strappare alla morte la cagnetta e i due cuccioli rimasti in vita.

Mistretta è in balia di "bande di criminali" - è stato scritto - ma altri episodi di ben altra natura dovrebbero far riflettere autorità, genitori e chi ha a cuore il paese che a stento cerca di risollevarsi. Vedi le centinaia di bottiglie di birra disseminate lungo le strade o lasciate dietro i portoni. Chi li toglierà la mattina successiva? Altra chicca locale? Il "Torneo di Tressette" organizzato da un'associazione locale. I premi? Partiamo dal secondo classificato (per restare in argomento) a cui andranno due casse di birra e 2 bottiglie di Wodka, al terzo una cassa, sempre di birra, e 2 bottiglie di prosecco. Chi conquisterà il primo posto di certo non vincerà una collana di libri, un abbonamento ad un quotidiano o un buono acquisto - scelta che avrebbe dovuto fare un'associazione che si rispetta - ma un... agnellone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook