Lunedì, 23 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
LAMI

Ex discarica in fiamme, a Lipari l'aria è irrespirabile

di

Dopo gli incendi che hanno interessato, lo scorso 2 e 3 luglio, la borgata di Lami e le immediate adiacenze, intensi miasmi ammorbano l'aria, rendendola a tratti irrespirabile. Ma la preoccupazione riguarda possibili riflessi sulla salute pubblica. In questo senso i cittadini invocano controlli urgenti.

Lo evidenziano in due distinte note, indirizzate al sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, quale massima autorità sanitaria dell'isola, i residenti a Lami e ad Acquacalda. «A Lami, dopo gli incendi che hanno devastato la borgata - sottolineano i residenti - c'è una situazione molto grave. Tutto il territorio è ancora impregnato di fumo che, in certi momenti, rende faticoso pure il respirare».

L'articolo completo nell'edizione odierna di Messina della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook