Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
CONDIZIONI PRECARIE

Mare Jonio, sbarcati 64 migranti a Lampedusa: l'appello di Mediterranea per i 34 in mare

Prima notte nel porto di Lampedusa per i 64 migranti sbarcati dalla mare Jonio, intorno alla mezzanotte, dopo il via libera del Viminale. Si tratta di donne, alcune delle quali incinte, bambini con i loro familiari e dei naufraghi più vulnerabili con esigenze sanitarie trasbordati su una motovedetta della capitaneria di porto. I migranti sono stati fatti sbarcare sul molo Favaloro che è zona militare e dove è inibita la presenza a civili e giornalisti.

Intanto si aspetta di capire quale sarà il destino degli altri 34 naufraghi che si trovano ancora a bordo della nave di Mediterranea Saving Humans, alla quale è stato proibito l'ingresso nelle acque territoriali. Le condizioni del mare sono in peggioramento e la Ong sollecita una soluzione che possa consentire l'attracco della nave a Lampedusa o in qualche altro porto italiano.

"Chiediamo, con forza, che questi naufraghi, insieme all'equipaggio, possano sbarcare il prima possibile - è l'appello lanciato da Mediterranea -. A bordo la situazione rimane precaria. Alle onde si è aggiunto un guasto all'evaporatore e al dissalatore che ci privano di acqua corrente: siamo senza rubinetti in cucina e bagno. Rimane solo una bottiglia di acqua".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook