Giovedì, 17 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Migranti, la nave Eleonore forza il blocco e va Pozzallo: sequestrata. Mare Jonio, sbarcano in 31

lampedusa, migranti, nave eleonore, ong, pozzallo, Carola Rackete, Claus-Peter Reisch, Matteo Salvini, Sicilia, Cronaca
La nave Eleonore con oltre 100 migranti a bordo entra nel porto di Pozzallo

AGGIORNAMENTO DELLE 15.45. E’ iniziato lo sbarco dei 31 migranti della Mare Jonio a Lampedusa, dopo l’ok accordato per «motivi sanitari». Sanitari, mediatori e forze dell’ordine sono presenti sulla banchina per accogliere i naufraghi.

AGGIORNAMENTO DELLE 15.44. Due dei 104 migranti arrivati a Pozzallo con la nave Eleonore della Ong tedesca Lifeline sono stati portati via dalla polizia per accertamenti. Sono stati condotti nella Questura di Ragusa nell’ambito delle indagini avviate dalla squadra mobile sulla possibile presenza di scafisti.

AGGIORNAMENTO DELLE 15.24. «Era buona la situazione sanitaria a bordo» della nave Eleonore della Ong tedesca Life line. Lo ha affermato il medico del porto di Pozzallo, Vincenzo
Morello, dopo un controllo sui 104 migranti sbarcati nel porto del Ragusano «le cui condizioni generali sono buone». «Abbiamo riscontato alcuni casi di scabbia - ha aggiunto - qualcuno ha avuto bisogno di prescrizioni mediche». Due persone sono state portate in ospedale per le cure del caso: uno aveva la febbre, l'altro era disidratato. Provengono da Sudan, Egitto, Nigeria e Ciad.

AGGIORNAMENTO DELLE 14.37. La procura di Ragusa ha aperto un'inchiesta sull'arrivo della nave Eleonore della ong Mission Lifeline a Pozzallo ed ha delegato la squadra mobile del capoluogo per svolgere indagini e verificare se ci sono state violazioni penali. Sull'eventuale irrogazione di sanzioni per l'inottemperanza del divieto di ingresso in acque italiane della nave si pronuncerà il prefetto di Ragusa, come prevede il decreto sicurezza bis.

AGGIORNAMENTO DELLE 13.56. E' iniziato lo sbarco dei migranti dalla nave Eleonore, a Pozzallo. I primi a scendere sono stati tre uomini. Sull'imbarcazione, secondo le prime informazioni, ci sarebbero 104 persone, tutti maschi adulti.

AGGIORNAMENTO DELLE 12.33. La nave Eleonore della Ong Mission Lifeline con oltre 100 migranti a bordo è entrata nel porto di Pozzallo dopo avere dichiarato lo stato di emergenza a bordo, forzando il divieto imposto dalle autorità italiane. In banchina si trovano già le forze dell'ordine e la Guardia Costiera che stanno attendendo l'approdo della nave. Le operazioni attracco e lo sbarco dei migranti dovrebbero cominciare tra circa mezz'ora.

AGGIORNAMENTO DELLE 11.04. La guardia di finanza ha disposto il sequestro amministrativi cautelare della Eleonore, che fra un'ora circa sarà in porto a Pozzallo. I migranti potranno sbarcare. I militari delle Fiamme Gialle a bordo della nave, informa il Viminale, hanno notificato al comandante il decreto di sequestro e contestato il divieto di ingresso in acque territoriali. "Il tono è molto calmo e amichevole", fanno sapere dalla Eleonore. La stessa cosa accadde lo scorso 9 maggio a Lampedusa, quando la capitana Carola Rackete, alla guida della Sea Watch 3, forzò il divieto e portò la nave sull'isola. A pronunciarsi sul decreto di sequestro - per un'eventuale convalida o meno - sarà ora la procura di Ragusa, competente su Pozzallo. Una volta a terra, al comandante ed all'armatore potrebbe essere contestato, come atto dovuto, il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

***

La Eleonore, nave della ong Mission Lifeline, con oltre 100 migranti soccorsi a bordo, respinta nei giorni scorsi sia dall'Italia che da Malta, ha dichiarato lo stato di emergenza forzando il blocco ed entrando in acque italiane e dirigendosi verso il porto di Pozzallo.

"La situazione pericolosa per la vita delle persone a bordo mi costringe a dirigere verso il porto più vicino", ha spiegato il capitano della Eleonore, Claus Peter Reisch. A causa del sovraffollamento della nave diversi dei migranti soccorsi non possono ripararsi sotto i teloni rimanendo così esposti in queste ore al forte temporale.

Alla nave si è affiancata una motovedetta della guardia di finanza. I militari "vogliono salire a bordo", informa il capitano della nave Claus Peter Reisch.

Sulla vicenda interviene il ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Leggi e confini vanno rispettati. Se qualcuno pensa di fregarsene senza conseguenze ha sbagliato di grosso e ha sbagliato ministro: faccio e farò di tutto per difendere l'Italia"

Sempre a Pozzallo è arrivata nave Cassiopea della marina militare con 29 migranti a bordo. Nel dettaglio le persone soccorse dal pattugliatore d'altura sono 5 uomini, 5 donne e 19 minorenni. Tutti si trovavano su un potente motoscafo cabinato intercettato a sud di Lampedusa.

Intanto circa cento tunisini sono sbarcati autonomamente a Cala Spugne, a Lampedusa. I migranti sono stati già bloccati dalle forze dell'ordine e stanno per essere accompagnati all'hotspot di contrada Imbriacola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook