Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Contrabbando di sigarette nel Canale di Sicilia con i pescherecci, nove arresti
GUARDIA DI FINANZA

Contrabbando di sigarette nel Canale di Sicilia con i pescherecci, nove arresti

Sei tonnellate e mezzo di sigarette sequestrate, 9 arresti e due pescherecci sequestrati. È questo il bilancio dell'operazione anti contrabbando della guardia di finanza nel Canale di Sicilia.

In manette sono finiti un italiano, due libici e sei egiziani mentre le due imbarcazioni sequestrate sono una di Mazara del Vallo e l'altra tunisina.

L'operazione è scattata dopo che un aereo ATR42 del gruppo di Esplorazione Marittima della guardia di finanza di Pratica di Mare, in servizio di ricognizione nel Canale di Sicilia, ha notato il trasferimento di numerosi pacchi tra un peschereccio d'altura ed uno più piccolo, poco fuori le acque territoriali antistanti la località di Tre Fontane, al largo della costa di Trapani.

Sono stati quindi allertati due guardacoste, da Trapani e da Licata, un elicottero della sezione Aerea di Palermo, le pattuglie sul territorio di Trapani e gli investigatori del nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo.

Terminato il trasbordo la barca più piccola è entrata nelle acque territoriali dirigendosi verso la costa siciliana. La finanza a quel punto ha fermato il peschereccio "madre" e ha trovato 3,1 tonnellate di sigarette: Royal, Oris, Futura, Time, American Legend, Pine Blu.

Le fiamme gialle hanno fermato l'altra imbarcazione dove sono state scoperte altre 3 tonnellate di sigarette. Gli uomini degli equipaggi sono stati portati nella casa circondariale di Trapani, a disposizione della Procura di Marsala.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook