Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
PER IL 2016

Rifiuti, la Città metropolitana di Messina multa Taormina: dovrà pagare 31 mila euro

«I 450 evasori che sono usciti allo scoperto e oggi sono nuovi utenti Tari confermano che non c'è più modo di sfuggire. Chi non è in regola ha una sola scelta da fare, e cioè rivelare la propria posizione». Lo afferma il sindaco di Taormina, Mario Bolognari, che così commenta il dato in forte crescita degli evasori sull'imposta dei rifiuti individuati dal Comune in concomitanza con l'attivazione del servizio di raccolta differenziata “porta a porta”.

Bolognari si sofferma sulla multa che dovrà pagare la Città di Taormina per quanto concerne la differenziata: «Ci è fatta la contestazione di una multa che ha carattere retroattivo. Ovvero si tratta di 31.000 per il 2016, che si ripeterà poi presumibilmente anche per il 2017 e il 2018».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Messina in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook