Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

Violenze, botte e un aborto per paura: l'inferno di una 15enne catanese, arrestato il fidanzato

L’inferno a 15 anni. Violenze e botte. E un aborto per paura. Un ventiquattrenne è stato arrestato in provincia di Catania per maltrattamenti in famiglia.

È accusato di avere picchiato l’adolescente con la quale aveva avuto una relazione sentimentale. La ragazza ha raccontato di aver avuto con il giovane una prima gravidanza, che però avrebbe interrotto volontariamente temendo il peggio.

Recentemente, la giovane è nuovamente rimasta incinta e non avrebbe questa volta voluto abortire ma, memore delle botte e dei soprusi, avrebbe deciso di lasciare il 24enne.

Sono stati i carabinieri a intervenire dopo che la mamma della vittima aveva chiesto loro aiuto a seguito delle minacce telefoniche e gli appostamenti fuori casa da parte del 24enne, che non accettava la fine della relazione e che sarebbe arrivato anche a bruciare la porta delle loro abitazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook